BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DECADENZA BERLUSCONI/ Senato, accordo all'unanimità: si vota il 18 settembre

Pubblicazione:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

La giunta delle elezioni e immunità del Senato voterà alle 20.30 di mercoledì prossimo, 18 settembre, sulla relazione di Andrea Augello nel procedimento di decadenza che vede coinvolto Silvio Berlusconi. Lo hanno stabilito all'unanimità i componenti dell'organismo di Palazzo Madama, su proposta del presidente Dario Stefano. La giornata di mercoledì, come ha successivamente spiegato il senatore del Pd Felice Casson, "è un compromesso accettabile". D'accordo anche il Movimento 5 Stelle: "Mercoledì può essere una buona data, ma non ci devono essere dilazioni o rinvii", ha avvertito Mario Michele Giarrusso. Lo stesso Casson ha invece ribadito in Giunta che "la decadenza non è né una sanzione penale né amministrativa e pertanto non si pone il problema della retroattività e la legge Severino è assolutamente in linea con la Costituzione e il diritto europeo". Andando nella direzione opposta di quanto affermato da Augello, il senatore democratico ha aggiunto che secondo la Corte "sarebbe il giudizio d’indegnità morale riferito dalla legge, ancorché successivamente alla realizzazione del fatto, alla condanna per determinati reati  a rendere illegittima la permanenza nell’incarico". Una nuova riunione è iniziata oggi alle 15 e proseguirà fino alle 20. Si riprenderà poi lunedì 16 e martedì 17, fino al voto del 18 settembre.



© Riproduzione Riservata.