BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CANONE RAI/ Rossi (Sc): la mia proposta per eliminarlo

Pubblicazione:venerdì 13 settembre 2013

Infophoto Infophoto

No. Non spetta a me dare un valore ad ogni singolo programma. E’ mio compito, invece, effettuare un’operazione parlamentare affinché si stabilisca cosa sia il servizio pubblico e, una volta stabilito quali programmi rientrino all’interno di tale definizione, si individuino i criteri per indicare dei costi standard; imponendo, per esempio, che un servizio giornalistico o un documentario non possano costare più di tot. 

 

E poi?

Non è detto che questi servizi vadano necessariamente affidati allo Stato. Anzi. La normativa europea impone che vengano indetti dei bandi per individuare il servizio migliore al prezzo più basso.

 

Cosa ne sarebbe dei dipendenti Rai se gran parte dei suo prodotti fossero appaltati a dei privati?

I dipendenti di quotidiani, tv, radio o siti internet privati non valgono meno di quelli della Rai. Non vi è ragione, quindi, perché i dipendenti della Rai debbano avere questa sorta di privilegio divino in base al quale il loro stipendio è assicurato dagli italiani a prescindere dai risultati ottenuti. E’ giusto, ovviamente, che abbiano delle garanzie. Ma le stesse - a livello contrattuale e di ammortizzazione sociale - di tutti gli altri.

 

Com’è possibile che per tanti anni le istituzioni abbiano continuato a sborsare miliardi alla Rai fuori da ogni logica di mercato?

Perché la Rai è la più grande lobby italiana. E’ il centro della trasversalità politica. Ogni partito ha dentro parenti, amici, amanti, centri di produzione, direttori, eccetera.

 

Cosa ne pensa della polemica sollevata dai grillini, secondo cui le cinque principali società  di produzione con la quale la Rai lavora sono riconducibili ai “soliti noti”?

La proprietà di queste società non è l’unico problema. Mi chiedo: i loro prodotti erano considerati servizio pubblico? Sono, quindi, stati pagati dai cittadini? O dalla pubblicità? E hanno generato introiti a livello pubblicitario per la tv di Stato o no?

 

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.