BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

EUTANASIA/ Consegnate 65mila firme alla Camera dall'Associazione Coscioni

Sono 65mila le firme che hanno raccolto gli attivisti dell'associazione Coscioni per chiedere una legge sull'eutanasia. Sono state portate oggi alla Camera dei deputati

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

La "dolce morte", la proposta di legge sull'eutanasia da parte dell'Associazione Coscioni ha raccolto 65mila firme, che sono state portate oggi alla Camera dei deputati. La consegna si è svolta in modo vistoso per attirare l'attenzione sulla proposta di legge che è ancora possibile firmare: gli attivisti dell'Associazione Coscioni si sono infatti messi in fila indiana per le strade di Roma ciascuno con uno scatolone di firme. Marco Cappato, tesoriere dell'associazione, ha commentato:  "Quello di oggi è un primo passo, importantissimo, al quale dovrà seguire la mobilitazione affinché la legge non resti sepolta nei cassetti del Parlamento. Molto dipenderà da quanto i cittadini saranno informati su questa iniziativa". Cappato ha anche detto che questa proposta di legge è il modo per fermare l'eutanasia clandestina. Tra le personalità pubbliche che hanno aderito si contano lo scrittore Roberto Saviano, Umberto Veronesi, il regista Marco Bellocchio, l'attore Alessio Boni e il giornalista Paolo Flores D'Arcais. Attualmente in Europa permettono l'eutanasia, il suicidio assistito, Svizzera, Olanda, Belgio e Lussemburgo. In Svezia e Germania esiste invece la cosiddetta eutanasia passiva, tramite la sospensione delle cure. 

© Riproduzione Riservata.