BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BERLUSCONI/ Video, Castiglione: nel Pdl c'è una fronda pronta a tradirlo

Pubblicazione:martedì 17 settembre 2013

Giuseppe Castiglione (InfoPhoto) Giuseppe Castiglione (InfoPhoto)

C’è una fronda, al Senato, pronta a voltare le spalle a Silvio Berlusconi in caso di crisi di governo. A dirlo è Giuseppe Castiglione, sottosegretario alle Politiche agricole del Pdl, in una intervista andata in onda durante la puntata di ieri sera di “Piazzapulita” su La7. "C'è un gruppo di senatori a me più vicini”, tra cui “Gibbino, Torrisi e Pagano" che se dovesse aprirsi una crisi sarebbero pronti a tradire il Cavaliere: "Se si apre una fronda, se si apre questo discorso di far cadere il governo", aggiunge Castiglione, verrà a crearsi "una situazione che non si riprende più". “Le elezioni non le vuole nessuno", chiarisce il sottosegretario del Pdl, e “nessuno vuole rientrare a casa". Per il momento "siamo più di tre quattro, siamo assai", spiega infine l’intervistato, le cui dichiarazioni hanno ovviamente scatenato la bufera: "La linea del partito la stabilisce il presidente Berlusconi e il partito – ha detto oggi Angelino Alfano - Chi non segue la linea è fuori. La lealtà del gruppo degli eletti siciliani sarà completa come sempre". Lo stesso Castiglione, dopo le polemiche, ha tentato di correggere il tiro in una nota in cui si è detto “profondamente rammaricato per l'uso strumentale che è stato fatto di dichiarazioni a me non solamente rubate, ma del tutto estrapolate dal contesto in cui erano state pronunciate”. “La mia lealtà a Silvio Berlusconi e al suo movimento politico è assoluta – ha scritto -. E' mia abitudine dire le cose che penso ed è anche mia abitudine, una volta che il partito ha preso le sue decisioni, adeguarmi ad esse. Così è sempre stato e così sarà, qualunque siano le decisioni che verranno assunte nei prossimi giorni".

 



© Riproduzione Riservata.