BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BERLUSCONI DAY/ Ostellino: Silvio smetta di guardare solo il suo ombelico

Pubblicazione:mercoledì 18 settembre 2013

Silvio Berlusconi (Infophoto) Silvio Berlusconi (Infophoto)

Innanzitutto io mi aspettavo che Berlusconi facesse un videomessaggio molto tempo prima, per denunciare l’impotenza di chiunque governi in Italia a fare le riforme.

 

Se Berlusconi non ha fatto la riforma della magistratura è perché non ha potuto o perché non ha voluto?

Beh, un po’ tutte e due le cose. Un po’ non ha potuto e un po’ si è adagiato sul fatto di non potere. Anche Berlusconi è figlio di questa Italia corporativa e pasticciona, e assomma anche lui una serie di vizi nazionali, gli stessi vizi che lo hanno condannato.

 

Il Cavaliere potrebbe scegliere di dimettersi prima del voto in segno di protesta?

Dimettendosi darebbe soltanto ragione a chi lo vuole cacciare, finendo per accettare la logica della sua esclusione. Berlusconi al contrario continuerà a battersi, mi sembra una scelta più consona al suo carattere.

 

Continuerà a battersi dall’interno della maggioranza?

Probabilmente sì, con l’obiettivo di fare la riforma del sistema giudiziario. Trovo del resto inaccettabile che si abbia una magistratura che assomiglia vagamente all’estrema sinistra extraparlamentare. La strategia vincente per Berlusconi sarebbe quella di non parlare di se stesso, ma di una giustizia che è pericolosa per chiunque.

 

Sarà questa la prossima mossa di Berlusconi, andare avanti e cercare di cambiare la giustizia?

Non voglio fare previsioni. Dico che se Berlusconi si comportasse seguendo la logica, quello che dovrebbe fare sarebbe proprio cercare di cambiare la giustizia a vantaggio di tutti i cittadini. Poniamo che vincano quelli che lei definisce i “tagliagole” e Berlusconi decada.

 

Che cosa accadrà all’indomani del voto?

Tutto dipende dal realismo di Berlusconi. Se Berlusconi è tanto realista da distinguere la propria sorte da quella della necessità di riformare il sistema giudiziario allora il governo sopravvive. Se invece continuerà a identificare il problema della giustizia con quello del suo ombelico, allora il governo cadrà.

 

Berlusconi è al bivio?


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >