BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DECADENZA BERLUSCONI/ Come truccare il voto segreto per bloccare i franchi tiratori

Pubblicazione:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

Il Partito Democratico è unito, compatto, e i senatori voteranno senza indugi a favore della decadenza di Silvio Berlusconi nella Giunta per le elezioni e le immunità di Palazzo Madama. Ne sono convinti Guglielmo Epifani e Anna Finocchiaro, tornati a scacciare ogni dubbio in vista del voto di domani sera. In area democratica aleggia però ancora lo spettro di quella giornata, quel 19 aprile 2013 quando 101 franchi tiratori affossarono la candidatura al Quirinale di Romano Prodi scatenando una crisi interna senza precedenti. A spaventare di più è la segretezza in cui rimarrà il voto espresso, quella stessa segretezza che il Movimento 5 Stelle (ma non solo) ha chiesto a gran voce di togliere. Ogni senatore, seduto al proprio scranno, si ritroverà davanti alla consueta pulsantiera composta da tre bottoni: quello a sinistra per astenersi, quello centrale per votare “sì” e quello a destra per indicare il “no”. Solamente chi siederà accanto potrà controllare che la linea indicata dal gruppo verrà effettivamente rispettata e per questo è stato ideato il “trucco" della pallina di carta, da posizionare platealmente sopra al pulsante giusto per bloccarlo fino al termine della votazione. Altrimenti si può scegliere di inserire vistosamente un solo dito, così da mostrare che si sta puntando decisi al bottone centrale, ma qualche dubbio potrebbe comunque rimanere. Nessuno invece saprà mai cosa ha votato chi posizionerà un dito su ogni bottone nella "buca" elettronica: impossibile in quel caso percepire il movimento della mano.



© Riproduzione Riservata.