BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DECADENZA BERLUSCONI/ Alle 18 in onda il video del Cavaliere, stasera il voto della Giunta

Il voto definitivo sulla decadenza di Silvio Berlusconi non arriverà prima delle 22 di stasera. Intanto sembra che l'annunciato video del Cavaliere venga rimandato a domani

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

E' prevista alle 18 di oggi la diffusione del videomessaggio di Silvio Berlusconi, quindi a poche ore dal voto della Giunta per le Elezioni del Senato che si pronuncerà sulla relazione di Andrea Augello. Secondo quanto riferito dall'Adnkronos, il messaggio verrà consegnato ai telegiornali verso le 17.30 ma la messa in onda dovrà avvenire non prima delle 18. Il video dovrebbe durare 16 minuti. La notizia ha suscitato le polemiche di Pd e il Movimento 5 Stelle, secondo cui la Rai non dovrebbe mandare in onda il video integrale: "La televisione pubblica resti tale e non cada nel gravissimo errore di inviare il video messaggio di Silvio Berlusconi in versione integrale e senza contraddittorio, come se si trattasse di una dichiarazione ufficiale di un alto rappresentante delle istituzioni", hanno detto Alessandra Moretti e Francesco Laforgia del Pd in una nota. "Silvio Berlusconi - si legge ancora - è sì il capo del Pdl, ma è stato pur sempre condannato in via definitiva per frode fiscale, uno dei reati più infamanti di cui può macchiarsi un politico. Vigileremo, quindi, affinché anche in questa circostanza la Rai sia espressione di un paese civile e democratico".

Attesa per il voto sulla decadenza al senato di Silvio Belrusconi: in serata il senatore Augello leggerà la sua relazione a favore del Cavaliere e quindi si voterà sul suo testo. Il voto decisivo e finale sulla relazione però non è atteso prima delle 20, quasi sicuramente alle 22. Non solo attesa ma anche tensione in vista della decisione di stasera: sul blog di Beppe Grillo Paolo Becchi, il cosiddetto filosofo ispiratore del movimento, ha definito la votazione "il voto segreto dei vigliacchi". Come si sa dura è stata la polemica su voto palese o segreto. Becchi se l'è presa anche con l'ex ministro Giovanardi che aveva detto che il M5S voterà a favore di Berlusconi per poi far ricadere la colpa sul Pd. "Bisogna essere dei mentecatti che sguazzano da tempo nella melma per giungere a questo ragionamento" ha detto, aggiungendo che l'abolizione del voto segreto è uno dei cavalli di battaglia del M5S. Proprio ieri il M5S aveva presentato al senato la proposta di legge sull'abolizione del voto segreto. Altre polemiche in giunta: il Pdl ha chiesto tre votazioni distinte, mentre il Pd e il presidente della giunta, Stefàno di Sel, chiedono il voto unico. Intanto circola voce che l'atteso video messaggio di Berlusconi invece di essere mandato in onda oggi pomeriggio potrebbe essere rimandato a domani. Sembra anche il video messaggio sia stato registrato una nuova volta con la consulenza di Giuliano Ferrara dopo la sentenza definitiva di ieri sul Lodo Mondadori. 

© Riproduzione Riservata.