BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BERLUSCONI/ Del Debbio: una "nuova" Forza Italia? Dipende da chi la farà...

Pubblicazione:

Silvio Berlusconi (Infophoto)  Silvio Berlusconi (Infophoto)

Lo ha fatto perché ritiene che ci siano persone che la pensano come lui, ma che quando poi si tratta di fare qualcosa stanno a casa loro e se ne fottono. Si è rivolto a tutti costoro dicendo: se avete a cuore questo paese, date una mano.

Perché un elettore dovrebbe essere persuaso dal programma di Belrusconi, che dice più o meno le stesse cose da vent'anni?
Perché c'è un intero paese che aspetta quelle riforme. Io le chiedo: è vero o no che ci sono certe parti della Rerum novarum (lettera enciclica di Leone XIII, 1891, ndr) ancora valide? Non è che passando il tempo non sono più valide le ricette politiche. In questo paese la ricetta liberale non solo è ancora valida, ma ce n'è un bisogno vitale.

Berlusconi ha detto di voler continuare la sua battaglia, "decaduto o non decaduto". Cosa può comportare per la nuova Forza Italia avere un leader "esterno" alla competizione politica?
Questo non glielo so dire, bisogna vedere le forme e i modi in cui lo farà. Ma una condanna non può far sparire un popolo, un leader e un programma. Questi rimangono.

Il video messaggio di mercoledì cominciava con il programma economico. "Meno Stato, meno spesa pubblica, meno tasse".
So questo non ho dubbi: il fisco e il debito pubblico sono il centro di tutto. Cosa serve per abbassare le tasse? Un programma fiscale e l'abbattimento del debito. Come si rilancia l'economia? Cosa serve per fare una riforma del welfare? E una riforma del mercato del lavoro? Come si vede, torniamo al punto di partenza.

"Staremo in questo esecutivo" − ha detto Berlusconi − "finché manterrà i provvedimenti promessi e gli impegni assunti". Potrebbe davvero togliere la fiducia a Letta sui provvedimenti fiscali?
Intanto, sull'Imu Berlusconi ha vinto. E forse vincerà anche sull'Iva.

Berlusconi ha lasciato intendere che la giustizia sarà al centro del programma. Secondo lei non dovrebbe avere proprio nulla di cui rimproverarsi?
Era possibile fare riforme ben più radicali, ma ha avuto delle compagini di governo che non erano così convinte di fare davvero un riforma.

Nella nuova Forza Italia lo seguiranno tutti, falchi e colombe, moderati e "cattivi"?
Certo, non è gente che ha voti propri. Sennò, detto fra noi, dove c…. vanno?

(Federico Ferraù)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.