BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NAPOLITANO/ Primi segnali di ripresa, la politica non li vanifichi con incertezze e rotture

Pubblicazione:lunedì 23 settembre 2013

Giorgio Napolitano (Foto InfoPhoto) Giorgio Napolitano (Foto InfoPhoto)

"La crisi non è ancora superata, ma si intravedono i primi segni di ripresa: la politica non sprechi questo momento". A dirlo, intervenendo alla cerimonia per l’inaugurazione dell’anno scolastico che si è svolta oggi al Quirinale, è il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. "L’economia e l’occupazione - ha aggiunto il Capo dello Stato - tardano a riprendersi, ma i primi segni di ripresa si vedono, e si riaffaccia la speranza di un nuovo, più solido sviluppo, su basi più giuste, dell’economia e della società". Dobbiamo quindi "fare tutti la nostra parte per far crescere i temi che appaiono e possono maturare di un miglioramento e cambiamento positivo della nostra situazione. La politica non sprechi questo momento più favorevole" e "faccia, attraverso il governo e il Parlamento, la sua parte, procedendo senza incertezze e tantomeno rotture, nel compiere le azioni necessarie". Sempre nella giornata di oggi, Napolitano è intervenuto per commentare l'esito delle recenti elezioni tedesche, definite "una grande prova di vitalità e serietà democratica: per l'alta partecipazione al voto, per i contenuti e i toni del confornto tra le forze politiche, per il rispetto con cui da ogni parte se ne è salutato l'esito". E il risultato complessivo, ha concluso il Capo dello Stato, "rafforza decisamente la causa dell'Europa e della sua unità: per lo strordinario riconoscimento dell'impegno della Cancelliera Merkel, per la rinnovata adesione dei maggiori partiti e della stragrande maggioranza degli elettori al progetto europeo, e per la fiducia che se ne può trarre nell'ulteriore corso del processo di sviluppo dell'Unione".



© Riproduzione Riservata.