BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BERLUSCONI/ Parlamentari Pdl: ok alle dimissioni in massa. Napolitano: aspetto che sia fatta chiarezza

Pubblicazione:giovedì 26 settembre 2013

Infophoto Infophoto

Nelle ultime ore sta assumendo maggior definizione l’ipotesi di dimissioni in massa da parte del Pdl. Si apprende che il presidente della Repubblica, cui è rivolto l’effetto del gesto, affinché sciolga le Camere, sta cercando di valutare con precisione quali siano effettivamente le conclusioni cui è giunta l’assemblea del Pdl di ieri sera. La linea dura, finora, impone le dimissioni di tutti i parlamentari del Pdl laddove la Giunta per le elezioni del Senato dovesse realmente bocciare la decadenza di Berlusconi, condannato a 4 anni di reclusione per frode fiscale. L’ex premier pare si sia convinto dell’inevitabilità di un atto del genere nelle ultime ore. Il suo timore è che, un secondo dopo la decadenza, scattino nei suoi confronti arresti e rappresaglie. Non mi fido, avrebbe detto ai suoi. «È in corso un'operazione eversiva che sovverte lo stato di diritto ad opera di magistratura democratica», ha detto, invece, ai parlamentari del Pdl riuniti ieri, dalle 20, nella Sala Regina di Montecitorio. «Essere buttato fuori dalla storia per un'accusa così ingiusta e infamante non mi ha fatto dormire per 55 giorni. Questa mattina mi sono pesato e ho scoperto di aver perso 11 chili: uno per ogni anno di condanna, 4 per Mediaset e 7 per il processo Ruby», ha, inoltre, commentato.



© Riproduzione Riservata.