BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BERLUSCONI/ Gozi (Pd): è un bluff, non si dimetterà nessuno

Pubblicazione:venerdì 27 settembre 2013

Silvio Berlusconi inaugura la nuova sede di FI (Infophoto) Silvio Berlusconi inaugura la nuova sede di FI (Infophoto)

E' preoccupato per il Paese. Teme il precipitare degli eventi prima dell’approvazione delle legge di stabilità. Sa che potremmo tornare in balìa dello stress e dei cambi d’umore dei mercati.

 

Mettiamo che i parlamentari del Pdl rendano le loro dimissioni effettive.

Le dimissioni collettive non comportano in nessun modo il blocco delle attività del Parlamento, né la fine della legislatura. Si potrebbe ipotizzare, addirittura, di varare una nuova legge elettorale senza il Pdl e, in seguito, di andare a votare. Non dimentichiamo, inoltre, che quando un parlamentare si dimette, il Parlamento deve comunque esprimersi sulla sua decisione. Infine, ai deputati e ai senatori dimissionari, subentrerebbero i non eletti.

 

Che senso ha tutto questo?

Si tratta di una "seduta di gruppo" collettiva per lenire i mali del capo.

 

Brunetta e Schifani hanno ribadito che è in atto un colpo di Stato.

La terapia di gruppo collettiva consiste anche nell’alzare la voce per convincersi di disporre di una forza che, in realtà, non hanno più.

 

Voi del Pd cosa pensate di fare per impedire il deflagrare della situazione?

Dobbiamo sottrarci a questo clima di guerriglia, e concentraci sul rilancio del Paese, indicando le priorità economiche e accelerando sulla legge elettorale. 

 

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.