BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SONDAGGIO SWG/ Se si vota oggi, vince il centrodestra. Renzi ruba più voti a Grillo che a Berlusconi

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

Napolitano, nel giorno del suo insediamento, spiegò che accettava la rielezione unicamente perché i partiti gli avevano garantito che, entro un tempo ragionevole, avrebbero messo mano a quelle riforme necessarie per far ripartire il Paese. A cominciare dalla legge elettorale. Siamo in alto mare. Ma alla gente, non pare importare molto in tal senso. Secondo un sondaggio condotto dall’Swg, infatti, solamente il 18 per cento degli italiani ritiene prioritario abolire il porcellum. La maggioranza, ovvero il 41 per cento crede che la prima cosa da fare sia abbattere le tasse. Il 35 per cento crede che si debba abolire il finanziamento pubblico ai partiti (non è un caso che il 55% degli italiani ritiene che la seconda Repubblica sia più corrotta della prima), mentre il 34 considera fondamentale contrastare l’evasione fiscale. Solo il 9 per cento, infine, ritiene indispensabile investire in infrastrutture. Tutto ciò non sembra turbare particolarmente il consenso elettorale dei partiti al governo. Se si votasse oggi, il Pdl prenderebbe il 27 per cento. Meno del 27,7 dell’ultima rivelazione, ma decisamente di più del 21, 6 delle elezioni. Il centrodestra, nel suo complesso, guadagnerebbe il 36,3 per cento dei voti, decisamente più del 29,2 per cento della scorsa tornata. Il Pd, invece, prenderebbe il 28 per cento, meno del cento del 28,5 della scorsa analisi, ma molto più del 25,4 per cento delle elezioni. Il centrosinistra si attesterebbe sul 33,8 per cento, rispetto al 29,5 delle elezioni. In calo l’M5S, che si fermerebbe al 18,8, rispetto al 25,5 delle Politiche. E, a proposito di Grillo, sempre a quanto rivela l’Swg, i cittadini sono convinti che in una competizione con Renzi, sarebbe proprio lui a rimetterci maggiormente. Il 49 per cento degli italiani, è infatti, convinto che il sindaco di Firenze “asfalterebbe”, e ruberebbe dunque più voti a Grillo; nei confronti dell’ex premier, la percentuale è del 38 per cento.



© Riproduzione Riservata.