BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

BERLUSCONI/ Video, finalmente ho potuto dormire, adesso elezioni subito: non potevamo restare nel governo delle tasse

La sinistra pensa solo a mettere le mani nelle tasche degli italiani, non potevamo restare in questo governo, ha detto oggi Berlusconi. Che vuole elezioni subito

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Dopo la clamorosa richiesta di dimissioni ai suoi ministri che ha scatenato la crisi di governo, Silvio Berlusconi si è fatto vivo per commentare la situazione. Lo ha fatto con una telefonata al convegno napoletano di Forza Italia per il lancio della sezione locale. Finalmente dopo 59 giorni senza dormire, ho potuto riposare dieci ore di fila, ha detto con una battuta. Una battuta che ha sottolineato la convinzione del gesto di ieri. Oggi è anche il giorno del suo 77esimo compleanno. Dopo lo scherzo iniziale, ecco poi le dichiarazioni vere, e sono un attacco estremamente duro: "Con la loro rappresaglia volevano far pagare ai cittadini l'Iva, volevano aumentare le accise sui carburanti. É intollerabile. È la solita sinistra che mette le mani in tasca al popolo. Non potevamo restare in questo governo" ha detto riferendosi al Pd. Quindi la dichiarazione di voto: bisogna andare al voto al più presto, e queste elezioni noi le vinceremo.  Nonostante le sue parole, la situazione interna al Pdl è estremamente caotica, con gli ex ministri Quagliarello e Lorenzin che si dicono fuori da Forza Italia e Fabrizio Cicchitto che parla di un partito in mano agli estremisti di destra. 

© Riproduzione Riservata.