BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BEPPE GRILLO/ Nessuna alleanza, il Movimento 5 Stelle è in guerra

Pubblicazione:martedì 3 settembre 2013

Beppe Grillo (InfoPhoto) Beppe Grillo (InfoPhoto)

Il Movimento 5 Stelle "è condannato dalla sua stessa natura a vincere la partita o a perderla irrimediabilmente. I pezzi bianchi non possono allearsi con quelli neri. A differenza degli scacchi in questa partita non è previsto il pari, ma solo lo scacco matto". Lo scrive oggi Beppe grillo sul proprio blog, dove ha voluto replicare a tutti coloro che nelle ultime ore hanno ipotizzato alleanze in vista di un eventuale Letta-bis. "Siamo in guerra - aggiunge il leader M5S - una guerra che deciderà il destino di questo Paese per il prossimi decenni. O ci sarà una svolta o una lenta stagnazione con facce nuove a proteggere i vecchi interessi di sempre”. Il Parlamento si è dimostrato "una scatola di tonno vuota", quindi "bisogna tornare nelle piazze" con "i fatti, non con le parole". Poi avverte: "Chi vuole guardarsi l'ombelico si tiri fuori. Il M5S non è il suo ambiente. Presto faremo il terzo VDay. Tenetevi pronti". Secondo Grillo in Italia è in atto “una partita a scacchi con un Sistema Organizzato a norma di legge”, una partita “che ha mandato a morte giudici, fatto esplodere bombe, espulso silenziosamente dalla scacchiera giocatori avversari in tutti i settori della società. E' avvenuto nella politica, nell'informazione, nelle grandi industrie, nell'arte”. Il Movimento 5 Stelle, precisa Grillo, “non è violento, ma è rivoluzionario. Vuol cambiare la società, restituire ai veri giocatori, i cittadini, la scacchiera, il gioco. Cambiare in senso democratico la Costituzione e lo Stato. Il M5S è una variabile che il Sistema, non solo quello nazionale, non aveva previsto e ha quindi reagito con ogni mezzo possibile per escluderlo dal gioco”.



© Riproduzione Riservata.