BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

M5S/ Referendum sul reato di clandestinità, sì dei grillini all'abolizione

Beppe Grillo ha lanciato per la giornata di oggi un referendum online per decidere cosa dovranno votare domani i senatori del M5S sulll'abolizione dle reato di clandestinità

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Consultazione online per decidere come dovranno votare i senatori cinque stelle a proposito dell'abrogazione del reato di clandestinità. L'ha annunciata Beppe Grillo sul suo blog, spiegando che domani 14 gennaio si vota in senato la legge sule cosiddette depenalizzazioni, tra le quali il reato di clandestinità. Grillo invita dunque i suoi sostenitori a votare dando un parere vincolante sul voto che dovranno fare i senatori del movimento. Potranno votare, spiega, tutti coloro che sono iscritti al 20 giugno 2013 e non dopo: "Il sistema di votazione sarà attivo oggi lunedì 13 gennaio dalle ore 10 alle ore 17 e i risultati saranno comunicati ufficialmente sul blog alle 18" conclude. Ma qualcuno non è d'accordo, ad esempio il senatore grillino Campanella che definisce il blog di Grillo un'arma e chiede che si tolga quest'arma dalle mani di Casaleggio. Scrive infatti su facebook: "La vicenda del reato di clandestinità  è stata gestita dal blog in modo discutibile. Non è così che va gestita la democrazia diretta. La vita delle persone non è un videogioco né una battuta da condividere sui social media" un blog gestito così, aggiunge, è un'arma nelle mani di "qualcuno che si è convinto di poter gestire più di 150 parlamentari con strategie di organizzazione di rete aziendale. Togliamo quella pistola a Casaleggio! Il M5S è un fenomeno troppo serio per essere gestito in questo modo!". Contrario anche Lorenzo Battista che dice che è ora di dire basta a questa gestione del blog. 

Sono arrivati i risultati del referendum voluto oggi da Beppe Grillo, in modo che i senatori cinque stelle sappiano domani, al momento del voto sull'abolizione del reato di clandestinità in parlamento, che cosa desidera la base del movimento cinque stelle al proposito. Un referendum che ha scatenato polemiche interne al movimento: c'è chi si è lamentato della solita decisione univoca presa da Casaleggio e Grillo senza consultare gli altri, c'è chi ha detto che Grillo ha dato la notizia a referendum già iniziato, c'è addirittura chi ha detto che i due leader devono smetterla di usare il blog in questo modo. Contestazioni a parte, sono già disponibili i risultati: hanno votato in 15.839 a favore dell'abrogazione del reato di clandestinità, mentre i no sono stati 9093. In totale dunque 24.932 votanti sugli 80.383 aventi diritto (gli iscritti prima del 30 giugno 2013). A questo punto i senatori grillino domani dovranno votare sì all'abolizione del reato di clandestinità. 

© Riproduzione Riservata.