BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

DL SVUOTACARCERI/ Senato, la protesta della Lega Nord: occupati gli uffici di Grasso

I senatori della Lega Nord hanno occupato gli uffici del presidente Pietro Grasso a Palazzo Madama per protestare contro la norma che elimina il reato di immigrazione clandestina

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

I senatori della Lega Nord hanno occupato gli uffici del presidente Pietro Grasso a Palazzo Madama per protestare contro la ripresa in Aula dell'esame del decreto "svuotacarceri", in cui è prevista anche la norma che elimina il reato di immigrazione clandestina. "Io dormo qua, devono portarmi via le forze dell'ordine", ha detto il capogruppo del Carroccio Massimo Bitonci, che si trova negli uffici al secondo piano del Senato insieme ai due vicepresidenti del gruppo Sergio Divina e Raffaele Volpi. "Stracciato il regolamento del Senato, se non esistono più regole salta la democrazia - ha aggiunto Bitonci - Questa mattina in Aula del Senato, mentre si sta facendo discussione generale di un altro provvedimento, quello sulle demolizioni edilizie abusive, Grasso assente, la presidenza di turno, Fedeli, decide in maniera del tutto arbitraria l'inversione dell'ordine del giorno senza che ci sia stato un voto e rifiutando di dar voce a interventi". Di fatto, ha spiegato il senatore leghista, "torna così al primo punto lo svuotacarceri, evidentemente scomparsa, chissà con quale miracolosa cura o intervento divino, l'afonia del relatore Casson. Ma la Lega non ci sta: le regole vanno rispettate. I senatori della Lega occupano per protesta gli uffici del presidente Grasso e chiediamo l'impeachment di Grasso per mancato rispetto regolamento del Senato".

© Riproduzione Riservata.