BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Franchi: Renzi, l'agenda "logora" chi non ce l'ha

Pubblicazione:

Matteo Renzi (Infophoto)  Matteo Renzi (Infophoto)

No. Lui ha interesse a porre le sue questioni, basate sul senso comune del mondo che rappresenta e dell’elettorato che lo ha investito (oltre a rivolgersi anche tutti quelli esterni all’area Pd). Certo, bisogna chiedersi: fino a che punto questa corda può essere tirata? Ma, ripeto, è nel suo interesse farlo. Poi…

 

Dica.

Se poi il governo recepisce le sue istanze è solo meglio per Renzi.

 

Gli equilibri della maggioranza sono fragili, e non da oggi. Questi suoi tentativi di dare la scossa non sono più un modo per romperli? Perché ponendo determinate questioni a Ncd…

Certo, ma Renzi deve far valere il proprio programma pur sapendo benissimo di mettere il dito in una ferita aperta. Non riesco a capire, onestamente, cosa potrebbe fare altrimenti. Ha avuto un investitura popolare molto forte sia dal suo emisfero di riferimento, che da un altro “mondo”.  Né Letta né Alfano hanno questa formidabile base di legittimazione.

 

In virtù della quale?

Allora: chi lo ha votato, nonostante siano state le Primarie del Pd, lo ha fatto per motivazioni più ampie. Incarna la speranza, l’innovazione e il cambiamento. Se non lui non rispettasse le aspettative e non tirasse la corda, il suo consenso crollerebbe con il tempo.

 

Si sente parlare di rimpasto…

Ecco, si è sentito dire che l’obbiettivo di Renzi è il rimpasto, ma io mi chiedo come gli possa venire in mente, in virtù di tutto quello che abbiamo detto, di fare un rimpasto. E in merito…

 

Prego.

L’altro giorno, mentre tutti i grandi quotidiani italiani parlavano di come lui fosse molto interessato a questa prospettiva del rimpasto, Renzi stesso (intervistata da La Stampa) affermava che per lui “rimpasto” è una parolaccia che non ha mai detto e tantomeno pensato (avendo, tra l'altro, ragione).

 

Lei che conosce bene Giorgio Napolitano, il Presidente della Repubblica come si pone innanzi a questo panorama politico, dove Renzi accelera i tempi e il governo è costruito sulla “strana” alleanza Letta-Alfano?

Il messaggio di fine anno mi è perso un po’ diverso da chi dice che Napolitano vuole difendere a spada tratta e a priori il governo. Ha fatto un discorso centrato sulle cose “del fare” lasciando all’esecutivo il compito di farle e di dimostrare, appunto, di essere in grado di farle. Poi che il presidente della Repubblica abbia come stella polare la stabilità è indiscutibile.

 

(Fabio Franchini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.