BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

LEGGE ELETTORALE/ 1. De Siervo: le tre proposte del Pd? Solo modelli astratti

InfophotoInfophoto

La Legge Mattarella prevede l’assegnazione del 75%,  su collegi uninominali; chi prende un voto più degli altri si accaparra il posto. Questo sistema poteva funzionare in un panorama polarizzato su due forze politiche, ma funziona in modo del tutto diverso in una situazione politica articolata su tre fronti.

 

In quanto?

Potrebbe produrre degli effetti e dei risultati che non rispettano minimamente gli orientamenti complessivi del corpo elettorale. Un sistema che rischia dunque di essere alquanto discutibile, molto poco rappresentativo e poco proporzionale. Bisogna che, al di là dei modellini astratti, la discussione entri nel merito. E ripeto: il primo passaggio da stabilire è decidere su che tipo di Parlamento verrà applicata.

 

Ma c’è il rischio di tornare, quasi per forza di cose, a un proporzionale mentre tutti, Renzi in testa, spingono per un maggioritario?

Può essere. Io non me lo auguro, ma se le forze politiche continuassero a usare sistemi di confronto poco sinceri e fossero poco determinate a conseguire davvero un’intesa sul sistema elettorale, bisogna tener presente che in alternativa c’è un proporzionale corretto da una modesta soglia di esclusione dei partiti più piccoli.

 

(Fabio Franchini)

© Riproduzione Riservata.