BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

CAOS PD/ Tocci: mi sono dimesso da senatore, il Jobs Act di Renzi è roba vecchia

Walter Tocci (Infophoto)Walter Tocci (Infophoto)

Queste sono divisioni del passato, legate ai congressi e alle primarie. Dobbiamo guardare ai problemi dell’Italia di oggi e a ciò che deve fare il Pd per portare l’Italia fuori dalla crisi. Mi interessa una discussione su questi contenuti, piuttosto che le vecchie discussioni congressuali che sono ormai superate.

 

Gotor e Chiti hanno presentato un documento, che Bersani e Cuperlo non hanno firmato. Lei che cosa ne pensa?

Non ho firmato il documento perché ho fatto un’altra scelta, ma è sicuramente un contributo importante, che va nella direzione giusta di migliorare questa legge delega.

 

Lei condivide la posizione della Cgil sull’articolo 18?

Questo è un grande equivoco nel dibattito. Non è vero che si sta cancellando l’articolo 18, in quanto quest’ultimo non c’è più nella legislazione italiana da due anni, cioè da quando è entrata in vigore la legge Fornero. E’ stata mantenuta però una garanzia molto importante, cioè che il licenziamento individuale non si può fare se le motivazioni sono false. Questa ultima garanzia deve essere mantenuta.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
10/10/2014 - Complimenti sen. Tocci! (Giuseppe Crippa)

Non condivido le opinioni del sen. Tocci ma lo stimo davvero per essersi dimesso dopo aver votato nel modo indicato dalla direzione del suo partito. Le dimissioni dopo aver votato contro non sarebbero apprezzabili allo stesso modo,l’assenza dei senatori Mineo e Casson – che equivale a voto contrario - senza dimissioni è un atteggiamento che si commenta da sè.