BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SPILLO/ La rana che "spiega" i problemi dell'Italia

InfophotoInfophoto

Tutto converge nel fatto che i problemi che oggi ci troviamo ad affrontare sono gli stessi che già quarant’anni fa si mostravano in tutta la loro pericolosità e che i politici (parlamentari e componenti dei vari governi che si sono succeduti, nonché tutta la pletora dei politici dei più svariati apparati periferici) hanno o ignorato, o colpevolmente sottovalutato, o affrontato ma solo per posticiparne le soluzioni, o affrontato ma solo per proprio tornaconto politico-elettorale ammiccando e ingrassando sempre nuovi potenziali elettori, moltiplicando i centri di spesa improduttiva e parassitaria, contribuendo così all’esplosione del debito pubblico.

A lungo andare il precipitato di questa situazione lasciata a vario modo incancrenire per lungo tempo è un dramma senza fine che vede pressoché quotidianamente versare il proprio tributo di sangue, con suicidi e drammi familiari dovuti alla mancanza di un posto di lavoro con conseguente mancanza di reddito, pertanto con lo svilimento dell’essere uomini e donne adulti, magari padri e madri con figli da accudire e mantenere.         

Passano i mesi, le stagioni, gli anni, i decenni, addirittura si svoltano i secoli e persino i millenni, ma i problemi di questo Paese sono sempre uguali a se stessi, semmai possono solo peggiorare, persino i politici in taluni casi sono sempre gli stessi e talvolta, quando non lo sono, c’è da disperarsi del nuovo che avanza.

Nel frattempo la rana (Italia) è sempre nel pentolone immersa nell’acqua con il fornello acceso, a ciascuno valutare a quale punto di cottura si sia giunti.

 

http://locatelliroberto.blogspot.it/

© Riproduzione Riservata.