BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

RETROSCENA/ Renzi, patto con Napolitano e B. per evitare la troika

Matteo Renzi a Milano per il vertice Asem (Infophoto)Matteo Renzi a Milano per il vertice Asem (Infophoto)

La determinazione da "o la va o la spacca" è quella che Renzi metterà anche sul piano interno, nei confronti delle Regioni che lamentano i tagli, e delle opposizioni che lo attaccano. "O facciamo uno sforzo tutti insieme, o non c'è futuro", ha detto il premier nel salotto di Barbara D'Urso. E l'accento era sulla seconda parte della frase, non  a caso. 

Dalla sua Renzi ha l'impopolarità delle regioni, viste come centri moltiplicatori della spesa. E anche i sindacati rischiano di essere visti come un freno alla voglia di cambiare l'Italia. Renzi non si farà certo riguardo, e userà questa sottile arma propagandistica sino in fondo. Susanna Camusso è avvisata: o riesce a cambiare la sua comunicazione, oppure è destinata inevitabilmente a uscire sconfitta dal braccio di ferro con il presidente del Consiglio. E non sarà facile per lei spiegare dove siano le insidie e gli errori della manovra targata Renzi-Padoan.

In parlamento non sembra aria che si possa per davvero coagulare un fronte antirenziano serio. Anzi, il rischio maggiore viene dall'interno della maggioranza piuttosto che dall'esterno. A Renzi possono creare più grattacapi gli ex sindacalisti che militano nelle fila della minoranza Pd (Epifani o Damiano, tanto per fare due nomi), piuttosto che Berlusconi, Grillo o Salvini. Va comunque registrato che l'ex Cavaliere ha alzato i toni dello scontro con il governo, quantomeno in chiave anti Alfano: aumentare la pressione su Ncd per provocare una manciata di ritorni a casa e proporsi a Renzi come interlocutore al di là delle riforme costituzionali e della legge elettorale.

Questi problemi, però, torneranno di attualità dopo la sessione di bilancio, e molto dipenderà dall'esito di questa battaglia parlamentare. Quella in cui intorno al testo della legge di stabilità Matteo Renzi si gioca una rilevante fetta del suo futuro politico.

© Riproduzione Riservata.