BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SCENARIO/ Sansonetti: la Cgil in piazza può cambiare le sorti di Renzi

Una manifestazione dei sindacatiUna manifestazione dei sindacati

Questo non lo sa nessuno, perché è impossibile da prevedere. I grandi movimenti, come sarà sicuramente quello del 25 ottobre con l’irrompere della piazza nella lotta politica, hanno degli effetti psicologici spesso assolutamente imprevedibili. E’ possibile che assisteremo a un ritorno della Cgil nel dibattito pubblico e a un ritorno della piazza nella lotta politica e nel determinare i rapporti di forza.

 

Che cosa potrebbe accadere?

L’ultima piazza nella storia italiana, quella di Cofferati del 23 marzo 2002, irruppe e modificò il corso del berlusconismo. Quella grande manifestazione impedì la riforma dell’articolo 18, modificò la politica economica di Berlusconi e bloccò l’idea di rivoluzione liberale. Se questa volta andrà o meno così è difficile da prevedere. Renzi però deve stare molto attento, perché la manifestazione del 25 ottobre potrebbe mettere in moto dei meccanismi molto complicati da gestire.

 

Di fronte a una piazza piena, Renzi cambierà la sua linea politica come fece Berlusconi nel 2002?

Non è detto che il premier reagisca allo stesso modo. Berlusconi è sempre stato più di sinistra di Renzi, e quindi si potrebbe arrivare a una contrapposizione insolubile tra sindacati e segretario del Pd. Berlusconi riuscì a risolvere la contrapposizione, la piegò a suo favore pur pagando un prezzo. Sul piano sociale però Berlusconi ha sempre avuto delle aperture a sinistra che Renzi invece non ha dimostrato.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
22/10/2014 - Renzi è da sindacare? (claudia mazzola)

Bene vedremo se la CGIL renderà altrui ragione della propria operazione, che ci rendano conto.