BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UNIONI GAY/ Eugenia Roccella (NCD): Berlusconi tradisce il suo elettorato

Pubblicazione:giovedì 23 ottobre 2014 - Ultimo aggiornamento:giovedì 23 ottobre 2014, 18.36

Immagine di archivio Immagine di archivio

UNIONI GAY SILVIO BERLUSCONI E' D'ACCORDO - In merito alla dichiarazione di Silvio Berlusconi sulle unioni gay, è intervenuta Eugenia Roccella, esponente del Nuovo centrodestra: "Mi dispiace profondamente che il presidente Berlusconi svenda la propria storia e la dignità delle proprie battaglie per offrirsi a Renzi" ha detto. Ha poi aggiunto che se invece Berlusconi è in buona fede allora sta sbagliando: "il matrimonio gay alla tedesca è un vero e proprio matrimonio, con larga possibilità di adottare bambini". Il vero obbiettivo di Forza Italia, ha detto ancora, sembra essere scavalcare il Nuovo centrodestra ed entrare al governo al suo posto. Quello di Berlusconi ha concluso è tradire il proprio elettorato con un voltafaccia che si spiega solo con motivazioni opportunistiche.

UNIONI GAY SILVIO BERLUSCONI E' D'ACCORDO - Incontro di Silvio Berlusconi con i deputati di Forza Italia oggi a Montecitorio per fare il punto sulle prossime strategie politiche. Il leader del partito ha detto loro come non è realistico pensare di andare a votare prima del 2018. Ha anche detto che il partito deve essere pronto a fare opposizione su politica economica e estera, mentre per quanto riguarda le grandi riforme il dialogo continua e va sostenuto. Il Patto del Nazareno dunque sarà rispettato. Dopo di che Berlusconi ha incontrato la stampa, momento nel quale ha detto come Forza Italia condivida il piano Renzi per quanto riguarda le unioni omosessuali. La legge tedesca sulle unioni civili, ha detto, è quella che meglio rappresenta il giusto compromesso tra il rispetto dei valori cristiani ("a cui teniamo molto") e della famiglia tradizionale. Ma le esigenze della società sono cambiate, ha spiegato e chi ha responsabilità pubbliche non può non tenerne conto. Berlusconi si è anche detto d'accordo sulla concessione della cittadinanza ai figli di stranieri il cosiddetto ius soli: "La cittadinanza ad un figlio di stranieri è doverosa quando questa persona ha fatto un ciclo scolastico. Era un'idea di Forza Italia". 



© Riproduzione Riservata.