BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CGIL IN PIAZZA/ Salvini (Lega): Renzi e Camusso hanno fallito, la sinistra siamo noi

Per MATTEO SALVINI (Lega Nord) la Camusso ha detto sì alla legge Fornero, e Renzi stringe la mano a Marchionne. Solo la Lega si batte per i valori che un tempo erano della sinistra

Matteo Salvini (Infophoto) Matteo Salvini (Infophoto)

“Le regole europee stanno massacrando l’economia del nostro Paese, per essere credibile il governo deve smettere di applicarle come ha fatto la Francia”. Lo evidenzia il segretario della Lega nord, Matteo Salvini. A Berlusconi che gli dice “per Salvini c’è ancora tempo”, risponde “non ho fretta”, mentre sull’Italicum attacca: “E’ una porcheria, ma abbiamo cose più urgenti da fare che salire sulle barricate per la legge elettorale”. Anche perché il nuovo nemico della Lega non è più Roma ladrona, ma Bruxelles.

Renzi attacca l’Europa. Lo sosterrete?

Noi lo sosterremmo più che volentieri se una volta tanto alle parole facesse seguire i fatti. In questi mesi ci ha abituato al can che abbaia ma poi non morde.

Di fatto Renzi ripropone l’austerità?

Sì, perché ha dichiarato che i vincoli imposti da Bruxelles, come quello del 3 per cento, sono idioti ma lui li rispetta ugualmente. Allora non è coerente, se un vincolo danneggia il proprio Paese non lo si rispetta come fanno i francesi.

Non è meglio cambiare le regole piuttosto che violarle?

L’Ue è fondata sugli interessi delle multinazionali del Nord Europa, non sugli interessi dei produttori come in Italia. E le regole Ue, infatti, stanno massacrando l’economia del nostro Paese. Sono fatte apposta per far guadagnare qualcuno e far morire qualcun altro.

Sarete in piazza con la Camusso?

No, domani (oggi, 25 ottobre, ndr) sarò a vedere la partita a pallone di mio figlio. Non vado né a Firenze né a Roma, anche perché dov’era la Camusso quando è stata approvata la legge Fornero? Renzi invece per quanto mi riguarda è solo un parolaio.

Alla Zanzara lei ha detto di essere più di sinistra di Renzi. In che cosa?

Basta guardare il parterre della Leopolda, o le frequentazioni di Renzi in queste settimane. Il premier ha stretto l’accordo con Marchionne, con Confindustria, con il mondo delle banche. Noi abbiamo raccolto 571mila firme per cancellare la legge Fornero, che ha massacrato pensionati e operai. Non so quindi chi sia più vicino ai lavoratori tra me e Renzi.

Ci dica tre provvedimenti che lei attuerebbe se dovesse scrivere la legge di stabilità.