BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CGIL vs RENZI/ Folli: chi sta peggio? Il sindacato

Pubblicazione:sabato 25 ottobre 2014

Susanna Camusso e Stefano Fassina (Infophoto) Susanna Camusso e Stefano Fassina (Infophoto)

Che cosa dovrebbe rischiare Renzi? In fondo è la prima grande manifestazione di piazza dal 2002… Non accadrà qualcosa di simile al 2002. Da allora le posizioni sono molto cambiate e la Cgil si è indebolita. E’ necessario che il sindacato operi una riflessione sulla sua identità e su quello che vuole essere nella società di domani.

 

C’è un significato simbolico nel fatto che l’ex segretario del Pd Epifani vada a manifestare contro il nuovo segretario Renzi?

E’ evidente che ci sono delle linee politiche e una visione diversa. Da questo a trarne l’idea che il Pd sia sull’orlo della scissione ce ne corre. Anche nel Partito Laburista di Blair c’era una minoranza che rispecchiava la vecchia posizione più operaista. Il Pd sta andando in questa direzione, anche perché non vedo come ci sia spazio per una forza organizzata di tipo tradizionale, in un momento in cui tutta l’estrema sinistra è in grande crisi.

 

Come si spiega questa crisi?

Una delle conseguenze del successo di Grillo nel 2013 è stata quella di scompaginare le forze dell’estrema sinistra, dimostrando che quel voto di protesta raccoglieva una parte del consenso che un tempo andava a questi partiti. Il fatto che Epifani scelga di andare in piazza è una testimonianza di un uomo che vuole restare fedele a se stesso, al suo passato e alle sue idee. Ma non mi sembra che possa cambiare a breve la storia del Pd renziano.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.