BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LEOPOLDA & PD/ Renzi e quell'Italia rimasta allo scontro Berlusconi-D'Alema

Massimo D'alema (Infophoto) Massimo D'alema (Infophoto)

Dualismo vuol dire non credere che Cristo, sorgente della fede, sia dentro il reale, e per questo si crede che le forze che cambiano la storia sono quelle della logica del potere e non le stesse che cambiano il cuore dell'uomo. Come diceva don Giussani.

Allora avanti "una nuova generazione di cattolici impegnati in politica", una generazione che accetti la gratuità della missione nella politica; cercare il compenso è giusto, ma cercare l'arricchimento è il contrario del far politica.

Quanto a noi anziani siam pronti a servire, serve l'autorevolezza delle nostre storie. Ma non serve il ritorno, serve l'audacia del cambiamento. Possiamo stare al passo con Renzi, utilizzare la sua spinta al cambiamento facendolo anche nell'alternativa alla sinistra. Magari l'alternativa può anche essere che si faccia con Renzi, se la sinistra lo costringe alla rottura.  

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
27/10/2014 - Concordo, ma.... resta il ...tappo! (Luigi PATRINI)

Concordo con Crippa; sì, la realtà è più forte dei desideri e delle aspettaive e con questo Renzi è necessario trattare. Ma chi sarà capace di trattare con lui? Chi saprà spuntare le preferenze e la libertà di coscienza per chi sarà scelto dagli eredi del Popolo democratico-cristiano? Purtroppo Berlusconi non ha facilitato la crescita di una classe dirigente, anzi l'ha sempre contrastata. Occorre aspettare che il ...tappo si faccia da parte e, più passa il tempo, più ne vedremo delle ...belle, perchè sempre più difficile potrebbe diventare ricostruire un Popolo vero. Però possono accadere anche i miracoli! Pensate che io un tempo credevo che l'URSS sarebbe durata più di me!

 
26/10/2014 - Renzi (Giuseppe Crippa)

Ho appena finito di ascoltare il discorso di Renzi alla Leopolda trasmesso da Rainews e pensavo che con questo Renzi si potrebbe lavorare, a patto di poter scegliere i nostri rappresentanti in Parlamento con la preferenza e negoziare patti chiari sulla loro libertà di coscienza. Fare una Leopolda dei popolari o stare al passo con Renzi soprattutto se la sinistra lo costringerà alla rottura? Da oggi cominciamo a pensarci…