BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CAOS SICILIA/ Crocetta, i "giochi di prestigio" non riescono a tappare 3 miliardi di buco

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Rosario Crocetta (Infophoto)  Rosario Crocetta (Infophoto)

Ha nei fatti accettato un commissariamento soft della Regione che dovrebbe passare per l’ingresso in giunta di un assessore romano inviato dal governo centrale per garantire l’avvio di questa manovra trentennale. Ma ciononostante del nuovo governo neppure l’ombra. 

Ed ecco che Grillo trova uditori compiacenti in grado di gridare “Crocetta a casa”, ma non accade nulla. Crocetta gli risponde: “Beppe Grillo oggi è un barbaro politicante che cerca i voti della mafia per fini di potere, va a braccetto con Dell'Utri e Di Vincenzo, è xenofobo e razzista, insulta le persone anche per le proprie scelte individuali”, ed accade che si riapre la ormai trita diatriba su chi sia il più mafioso del reame; e di questo Crocetta ritiene di avere il copyright. Così il prossimo governo, chiunque ne faccia parte ,deve avere una chiara e indiscussa identità antimafiosa.

Mentre scriviamo giunge notizia dall’Ars che si stiano attentamente studiando tutti i curricula dei deputati per individuare quelli che potrebbero far parte del nuovo governo. L’identikit del deputato modello richiederebbe: giovane età, così da non aver avuto il tempo di stringere la mano neanche ad un ipotetico mafioso; scarsa esperienza, così da non aver frequentato neppure per sbaglio luoghi appestati dal morbo mafioso; poche conoscenze, così da non poter annoverare nelle proprie frequentazioni amicali, professionali o familiari persone colluse con la mafia per almeno tre generazioni.

Per quanto arduo questo compito è relativamente agevole perché la patente di “antimafioso doc” la rilascia pur sempre Crocetta, l’unico in grado di garantire la “verginità” senza paura di verifica contraria, anche perché chi avanzasse dubbi si troverebbe immediatamente nell’altra lista, quella dei mafiosi e da quella - si sa - si entra, ma non si esce. Parola di Rosario Crocetta. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.