BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CAOS FI/ Rotondi: Renzi ha fallito e vuole il voto, ma Silvio non ci sta

Silvio Berlusconi (Infophoto) Silvio Berlusconi (Infophoto)

Noi non vogliamo negoziare con Renzi, bensì aiutarlo a fare le riforme, ma a condizione che non ne cambi una alla settimana. Se al Nazareno firma una legge che prevede il premio alla coalizione, e poi torna con un testo bipartitico, si capisce che questo è un elemento nuovo a cui non diciamo pregiudizialmente no. Ma evidentemente richiede una riflessione, tanto è vero che oggi si riunisce il nostro ufficio di presidenza.

 

Lei vuole prima la legge elettorale o prima la riforma del Senato?

Le due cose vanno fatte assieme. Non c’è una cronologia, bensì una volontà di portare a conclusione tutto il processo riformatore che è stato coraggiosamente concordato per la prima volta dalle due forze politiche che hanno governato questo Paese, Forza Italia e il Pd.

 

Forza Italia si spaccherà?

No, non si spaccherà perché farebbe la fine della Democrazia Cristiana. E siccome Forza Italia è piena di democristiani, non penso che ci sia una vocazione al suicidio per la seconda volta.

 

Lei che cosa chiede a Berlusconi?

Io a Berlusconi non chiedo nulla, perché ho ricevuto così tanto come passione politica e con l’onore di servire il Paese da ministro che non ho più nulla da chiedere, e forse in questa fase nemmeno da consigliare.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.