BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

#MATTEOSTAISERENO/ Fassina: 8 spunti a Renzi per far qualcosa di sinistra

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Stefano Fassina  Stefano Fassina

Dalle reazioni un po’ nervose da parte di alcuni deputati molto vicini al presidente del consiglio temo che ciò sia difficile. Non capisco perché dal momento che noi vogliamo migliorare e correggere l’impianto esistente senza snaturarlo. A partire da domani quindi vedremo.

 

Questi emendamenti ridisegnano una politica economica di sinistra?

Vanno certamente nella direzione di distribuire risorse in modo progressivo per le famiglie numerose, di contrastare la precarietà, di sostenere gli investimenti. Di certo quindi hanno un segno progressivo.

 

All’interno del Pd chi vuole contrapporsi a questi emendamenti?

La vera questione è che si tende a non guardare il merito, perché è difficile non riconoscere la sensatezza delle proposte che oggi abbiamo presentato. Temo ci sia una pregiudiziale politica da parte di chi intorno al governo disconosce una funzione propositiva a una parte del Partito Democratico.

 

Riuscirete a ottenere l’appoggio del sindacato?

Non abbiamo parlato con Cgil, Cisl e Uil. Da parte delle forze più attente alle condizioni delle famiglie c’è stato un interesse nei confronti dei nostri emendamenti sul bonus Irpef da 80 euro, sul bonus bebè e sulle misure di contrasto alla povertà. Le piccole imprese hanno mostrato grande attenzione al nostro emendamento che cancella completamente l’Irap nei loro confronti. In commissione bilancio c’è quindi attenzione anche da parte di forze collocate da parti opposte, sia centriste che di Sel. Per esempio gli emendamenti che introducono il sostegno alla famiglia sono ben viste da ampie parti della maggioranza e anche da qualche forza dell’opposizione.

 

Se approvati i vostri emendamenti potrebbero rilanciare la crescita in Italia?



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >