BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SCENARIO/ Franchi: Renzi vuole un "Nazareno" con Grillo (e Salvini)

Matteo Renzi (Infophoto) Matteo Renzi (Infophoto)

Ho i miei dubbi, vedo difficile che l’accordo tra Pd e Forza Italia regga con Berlusconi nelle condizioni descritte sopra. E’ pur vedo che il Patto del Nazareno riguarda sia pure implicitamente anche gli interessi delle sue aziende e dei suoi figli, che hanno un peso non indifferente nell’accordo. La prospettiva più verosimile è però la palude, non un accordo duraturo. E’ per questo che la Boschi ha fatto sapere che se la legge elettorale non si fa con Forza Italia, la si farà con qualcun altro.

 

Si farà un accordo con il M5S?

E’ possibile. Oggi ci sono dei segni che vanno in questa direzione, tra cui l’elezione della Sciarra e di Zaccaria al Csm. E’ però ben noto quanto quello della ricerca dell’intensa con il M5S sia un piano inclinato. Il precedente di Bersani del resto è stato eloquente.

 

Quali alternative ci sono a un accordo con il M5S?

L’altra ipotesi è la ricerca di un’intesa con Salvini, oppure l’idea di creare un gruppo di fuoriusciti da M5S e Sel.

 

Un accordo solo con la maggioranza di governo non è fattibile?

E’ fattibile, ma c’è un problema. Per stringere un accordo con Ncd, Alfano e compagni dovrebbero sapere che cosa vogliono fare da grandi. Nel quadro di un accordo più generale si capisce la partecipazione alla riforma del Nuovo Centro Destra. Per il resto con la soluzione proposta da Renzi, che è molto più bipartitica che bipolare, è molto difficile che Alfano aspiri a diventare il leader dell’intero schieramento di centrodestra.

 

Infine qual è il significato politico dell’accordo trovato sul Csm?

L’accordo è la prova del fatto che su terreni delimitati un’altra alleanza è possibile. Poi va notato che contemporaneamente all’elezione della Sciarra da parte di Pd e M5S, la candidata di Forza Italia non ce l’ha fatta. Questo documenta plasticamente quanto dicevamo prima, e cioè che l’epicentro delle difficoltà sta nel partito di Berlusconi.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.