BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SONDAGGI/ Renzi tenta l'accordo con Grillo per andare subito al voto

Matteo Renzi (Infophoto) Matteo Renzi (Infophoto)

Perché Berlusconi rischia di essere assorbito nella sfera di Renzi e trasformato nella sua “spalla”, con una quota sempre più consistente dell’elettorato di Forza Italia che andava verso il Pd. Dall’altra Renzi avrebbe visto sempre più trasformato il Pd in un partito di centrodestra. Quindi inizialmente il Patto presentava un doppio vantaggio, ma che si trasformava in un doppio svantaggio mano a mano che il tempo andava avanti. Prima o poi questa alleanza doveva o saltare o quantomeno trasformarsi in qualcosa di diverso.

 

A questo punto Renzi farà la legge elettorale insieme a Salvini?

Con Salvini non credo, in quanto il leader della Lega nord è in crescita proprio perché si contrappone a Renzi. Se Salvini accettasse un accordo con Renzi sarebbe un suicidio politico. Un partito come la Lega che alle Europee ha preso il 6% non ha interesse a fare un accordo con un gigante come il Pd. E’ chiaro che alla fine avrebbe solo da perdere e non da guadagnare.

 

Con chi potrebbe allora fare un accordo Renzi?

L’unico con cui potrebbe fare un accordo Renzi è Grillo, in quanto quest’ultimo ha perso fiducia, mordente e credibilità. Il leader del M5S avrebbe dovuto fare l’accordo con Bersani prima che ci fosse il ribaltone di Renzi. In questo caso Grillo avrebbe avuto davvero la golden share del governo e avrebbe potuto cambiare l’Italia. Un eventuale accordo con Renzi potrebbe servire a Grillo a tornare sulla scena, dando un senso ai suoi consensi che in questo momento sono congelati e mano a mano saranno erosi proprio da Salvini.

 

C’è la possibilità che si vada al voto con il Consultellum?

Sì, perché l’interesse di Renzi è quello di andare a votare il più presto possibile. Non può infatti pensare di ottenere a vita il 40%, in quanto prima o poi qualcuno a destra emergerà. Grillo inoltre in questo momento è debole e “cucinabile” secondo la ricetta che Renzi preferisce.

 

E quindi?

Il segretario del Pd ha fatto saltare l’accordo culturale storico con la Cgil e adesso fa saltare il Patto del Nazareno. Renzi deve andare al voto il prima possibile per passare all’incasso, perché questo momento magico non durerà ancora a lungo. E’ come avere acquistato delle azioni e vedere un titolo che ha raggiunto il suo valore massimo: qualsiasi persona di buonsenso lo venderebbe. Se Renzi riesce a fare un accordo vantaggioso con Grillo andrà al voto con questo accordo, altrimenti lo farà con il Consultellum.

 

(Pietro Vernizzi)


© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
08/11/2014 - Renzi l'accordo lo farà con Berlusconi (Giuseppe Crippa)

Ringrazio Amadori per i suoi consigli borsistici… Renzi però non è più un piccolo azionista del PD ma il CEO di una grande società (l’Italia) e sa che se portasse a casa nei prossimi anni qualche buon risultato gli verrebbe confermata la fiducia ed attribuito il giusto bonus. Perché rischiare (magari poco ma sempre rischiare) tra qualche mese quando gli sarebbe sufficiente disporre dell’arma per tener buoni gli avversari interni?