BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIETRO LE QUINTE/ Quirinale, Renzi "scarica" Silvio e sceglie la sinistra Pd

Pubblicazione:martedì 16 dicembre 2014

Silvio Berlusconi (Infophoto) Silvio Berlusconi (Infophoto)

La condivido, ma la nuova regola non varrà per questa elezione. Il successore di Napolitano si eleggerà con il vecchio sistema, per cui dalla quarta votazione varrà la maggioranza assoluta.

 

Forza Italia è in gravi difficoltà finanziarie. Quanto pesano sulla crisi del partito?

La difficoltà finanziaria si riflette su quella politica. Forza Italia fa molta fatica a trovare fonti diverse dal finanziamento pubblico e dallo stesso contributo di Berlusconi. Dall’altra c’è un problema di linea politica con una fronda che si fa più pesante ogni giorno. Non a caso ieri Fitto ha detto: “O ci diamo una sveglia o saremo marginali, non solo nella partita del Quirinale”.

 

Come vede il ruolo di Fitto?

Forza Italia ha chiesto a Fitto di candidarsi come governatore in Puglia. Per Fitto è una proposta complicata da rifiutare, ma rappresenta anche una trappola perché potrebbe portarlo a una sconfitta in quanto i sondaggi sono tutti a favore di Emiliano.

 

Forza Italia è arrivata alla resa dei conti?

Tanto sul versante di Forza Italia quanto su quello del Pd la battaglia per il Quirinale sarà decisiva. Lì si capiranno le forze e gli equilibri interni potrebbero saltare in entrambi i partiti.

 

Come vede il prossimo futuro per il centrodestra?

Dipenderà dalla legge elettorale. Se si andasse a votare con il Consultellum, a quel punto le alleanze non servirebbero ciascuno correrebbe per sé. Se invece per vincere sarà opportuno allearsi si apriranno dei nuovi giochi. Oggi ci si limita a sgomitare per tenere alta la propria bandiera, ma per ora è tutta scena. Se è vero come dicono i sondaggi che in questo momento Forza Italia e Lega nord hanno un valore elettorale grossomodo simile, solo la legge elettorale potrebbe costringerli a unirsi mentre in caso contrario nessuno dei due vorrà affidare la guida all’altro.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.