BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FUGA DA M5S/ L'ex Orellana: per colpa di Grillo finiremo come Scelta Civica...

Pubblicazione:

Beppe Grillo (Infophoto)  Beppe Grillo (Infophoto)

Nell’ambito della sofferenza che stanno vivendo i parlamentari dell’M5S, direi di sì. Il primo errore di Grillo è essersi fatto un’idea molto manichea della vita politica, dividendo il mondo in buoni e cattivi. Io ritengo che si debba essere più realisti e vedere le persone come sono e come agiscono. Il secondo errore è stato quello di non avere presentato una vera proposta, se non quella “distruttiva” di portare il Paese al voto con la speranza di vedere il Paese risorgere con un governo Cinque Stelle.

 

Come valuta questa prospettiva?

E’ una prospettiva “sfascista”, in quanto Grillo vuole lo sfascio del Paese per poi vincere le elezioni.

 

Tanto peggio tanto meglio?

Proprio così.

 

Quali sono le responsabilità di Grillo rispetto all’attuale sfascio del Paese?

Lo sfascio del Paese è avvenuto negli ultimi decenni, e le responsabilità sono molto diversificate. Da quando però l’M5S è entrato in Parlamento avrebbe potuto dare un contributo serio e importante, condizionando un eventuale governo Bersani o i governi Letta e Renzi con proposte, disponibilità ad appoggi in cambio di risultati e un’attività che non fosse di mera contrapposizione senza costrutto.

 

Renzi sta facendo “campagna acquisti” nell’M5S in vista delle elezioni per il Quirinale?

No. Le prossime elezioni del capo dello Stato non hanno nulla a che fare con queste dimissioni, che sono una questione interna. Ho sentito in aula il senatore Vacciano scagliarsi contro la legge di stabilità, con motivazioni condivisibili, ed è stato applaudito dal gruppo dell’M5S. Le sue dimissioni viste dall’esterno sono quindi un po’ una sorpresa, anche se come dicevo all’interno dell’M5S c’è una grande sofferenza.

 

Grillo lascerà che sia la rete a decidere sul Quirinale?



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >