BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SONDAGGI/ Piepoli: gli italiani vogliono un presidente come Napolitano e Ciampi

Giorgio Napolitano Giorgio Napolitano

Tra gennaio e dicembre di quest’anno la fiducia nei confronti di Napolitano è sempre stata oscillante intorno al 60%. La punta massima nel 2014 l’ha raggiunta a maggio quanto è stata pari al 64%, quella minima a luglio con il 49%. Ai primi di dicembre ha toccato il 61%, a marzo era al 60%. L’ultimo dato risulta pari al 58%.

 

A riconoscersi nel presidente della Repubblica sono gli elettori di tutti i partiti politici?

Su una media del 58%, ad avere fiducia nel presidente della Repubblica è il 76% degli elettori di centrosinistra, il 43% di quelli di centrodestra e il 26% dell’M5S. Fatta eccezione per i Cinque Stelle, si tratta comunque di un dato elevato: quando supera il 40% la fiducia è infatti piuttosto alta. Data la fiducia che gli italiani hanno nella loro stella, la probabilità che il nuovo presidente sia un galantuomo o una gentildonna come in passato è piuttosto elevata.

 

Qual è invece il gradimento di Renzi?

La fiducia in Matteo Renzi è al 47,5%, dopo che nel corso del mese di dicembre aveva raggiunto il 51%. La punta massima è stata nel giugno scorso, quando era arrivato al 70%. A inizio anno, quando ha iniziato la sua carriera politica come segretario del Pd, era al 57%. Quando è diventato presidente del consiglio è salito al 61%, quindi ad aprile è salito al 67%.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.