BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GOVERNO/ Renzi: Alfano non metta paletti. Forse lunedì l'incarico

La nomina di Matteo Renzi dovrebbe arrivare domani, intanto si fa la conta di chi potrebbe sostenerlo e Alfano non dà nulla per scontato. Renzi si arrabbia con lui

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Non sta andando esattamente come Renzi sperava, cioè una nomina lampo e via con il nuovo governo da lui presieduto. Il problema più grosso si chiama Alfano, che ieri dopo le consultazioni con il capo dello stato ha detto chiaramente che non ci deve essere alcuna fretta: impossibile lanciare un nuovo governo in 48 ore, ha detto. Ci vuole tempo, ci vogliono i programmi e vanno esaminati. Alfano ha anche detto che Renzi può scordarsi "un lieto fine": se il suo governo si "allarga troppo a sinistra", noi non ci staremo. A parte i no decisi di M5S, Fratelli d'Italia, Lega  e Sel, Renzi ha incassato il solo sì ovviamente da parte del suo partito e anche quello di Scelta civica. Forza Italia ha espresso una opposizione responsabile. A questo punto chi pensava che il nuovo governo potesse nascere già oggi, si è sbagliato. La nonima da parte di Napolitano infatti potrebbe arrivare solo domani, poi si vedrà cosa deciderà il Ncd. Renzi è apparso piuttosto  contrariato dalle parole di Alfano, ma allo stesso tempo fiducioso: la mia rivoluzione partirà, ha detto.

© Riproduzione Riservata.