BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MASTRAPASQUA/ Dopo le dimissioni spunta anche la laurea falsa

Dopo essere stato iscritto nel registro degli indagati ed essersi dimesso da presidente dell'Inps, Antonio Mastrapasqua non sarebbe neanche laureato. Lo scrive Libero. 

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Nuova tegola per Antonio Mastrapasqua, l'ex presidente dell'Inps che si è dimesso nelle scorse ore dopo essere stato iscritto nel registro degli indagati della Procura della Repubblica di Roma per presunti rimborsi gonfiati (circa 14 milioni di euro) conseguiti all'Ospedale Israelitico di Roma. Secondo quanto riportato dal quotidiano Libero, la laurea in Economia e commercio conseguita nel 1984 dall'ex numero uno dell'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale sarebbe falsa e, proprio per questo, sarebbe anche stato condannato a dieci mesi di reclusione. Il 4 aprile 1997, scrive Giacomo Amadori su Libero, la Prima sezione penale della Corte suprema di Cassazione ha confermato la pena per Mastrapasqua decisa dalla Corte d’Appello: "È ben configurabile - hanno spiegato i giudici - il delitto di falsità ideologica in relazione alla fattispecie riguardante il non veridico contenuto del verbale di esame di laurea e il rilascio del diploma di laurea, contenenti l’approvazione del candidato e la proclamazione di dottore". Secondo la sentenza risulta "incontrovertibilmente" che Mastrapasqua "non ha sostenuto alcuni esami perché le firme sui verbali degli stessi non sono degli esaminatori". Nonostante ciò "ha presentato domanda per sostenere l’esame di laurea e ha conseguito il relativo diploma". L'esame in questione è quello di Istituzioni di diritto privato: Mastrapasqua, riporta ancora Libero, "ha allegato alla domanda di ammissione all’esame di laurea la dichiarazione falsa di superamento degli esami di profitto del corso, comprensiva di detti esami, datata 26 settembre 1984 e da lui sottoscritta, riuscendo così, avvalendosi anche delle falsificazioni del curriculum, a conseguire, con l’inganno, quella laurea per la quale ha richiesto il rilascio del diploma il 26 novembre 1984. Il Mastrapasqua - proseguono i giudici - va per tanto condannato in relazione agli esami di Istituzioni di diritto privato e di diritto della navigazione per i reati di falso materiale (limitatamente alla falsificazione di verbali e statini), corruzione e falsità ideologica".

© Riproduzione Riservata.