BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

CAOS ITALICUM/ Quote rosa? Sono più incostituzionali le liste bloccate

Infophoto Infophoto

Sicuramente, vi è un aspetto formale al quale il legislatore dovrebbe prestare attenzione nell'ottica di non incorrere in vizi di incostituzionalità, e cioè quello di utilizzare un riferimento neutro, senza rivolgersi espressamente alle donne o agli uomini, ma usando formule quali "nessuno dei due sessi", o "ognuno dei due sessi", in modo che la norma venga letta come "intercambiabile". 

Soprattutto, però, mi pare che la questione vada risolta in un altro modo, che consente di aggirare tutti gli ostacoli: la rinuncia, cioè, alla lista bloccata tout court, a mio avviso non del tutto esente in sé da dubbi di incostituzionalità, secondo le indicazioni del giudice costituzionale. Introducendo la preferenza, con la possibilità della doppia preferenza di genere, si ridarebbe il potere di scelta agli elettori, garantendo rappresentanti scelti, donne e uomini. 

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
12/03/2014 - quote rosa (maria zilioli)

Non cpisco perchè ci deve esser e a tutti i costi parità donne/uomini. La cosa importante è che una persona sappia fare il suo mestiere, non che sia maschio o femmina. Poi perchè solo 50%? Se le donne fosseroancora di più sarebbero escluse? Mi sembra una forzatura ideologica.

 
11/03/2014 - Ditelo ai futuri despoti! (Luigi PATRINI)

Sono contrario alle quote rosa, proprio perché credo nella parità di diritti da parte di entrambi i sessi (e quando si affermerà la teoria "gender" cosa faremo?): se posso dare due preferenze le do alle due persone che stimo di più, che siano due donne, o due uomini o un uomo e una donna. Perché chi vota sceglie una persona, non un sesso: scelgo chi reputo più vicino al mio modo di pensare o di impostare l'agire politico. Assurdo è, invece, che siano i segretari di un partito a imporre i candidati: scelgono certamente persone "affidabili", cioè "obbedienti" agli ordini e preoccupati di non perdere il posto! Così resteranno sempre meno attraenti per il Popolo elettore e saranno votati solo da elettori-tifosi, che stimano un giocatore solo per il colore della sua casacca. Che questo avvenga in un momento in cui ci sarebbe bisogno di riaffezzionare la gente alla politica è davvero assurdo. Segno inequivocabile di una classe politica che vuole suicidarsi o che vuole convincerci sempre più della sua autoreferenzialità. Folli, sono soltanto folli! Speriamo che qualche tegola li svegli e faccia loro aprire gli occhi! Ma come si fa a "voler bene" ad una massa di persone così ...imbecilli!?!?!