BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

LEGA NORD + M5S/ "Nel 2005 lasciai Bossi per Beppe Grillo, ma…"

Il capo del Carroccio, Matteo Salvini (Infophoto)Il capo del Carroccio, Matteo Salvini (Infophoto)

Le difficoltà più grosse Grillo ce le ha con i suoi in Parlamento. Ma questo era successo anche in casa Lega quando Bossi si è staccato dal primo governo Berlusconi. Le espulsioni c'erano state, ma non perché c'erano dei leghisti che avevano disobbedito al capo, bensì perché quei tali erano andati con la vecchia politica. Anche qua a Vicenza c'è una continua lotta interna tra i 5 Stelle. C'è l'assalto alla diligenza da parte dei vecchi politicanti che, secondo me, li manovrano.

Lotta interna per che cosa, scusi?
Per apparire e far vedere che uno fa qualcosa di più di un altro; ma non verso l'esterno, all'interno. Ci sono gli amici, le famiglie diciamo, i gruppi, e chi non è con me è contro di me. Non diversamente da come avveniva con i vecchi partiti.

Quindi lei non vede possibile un'alleanza tra i due movimenti, è così?
Conosco abbastanza bene Salvini; finché ho frequentato la Lega mi è sembrato una persona onesta. Però credo che la Lega ormai sia sputtanata. Cos'ha dimostrato in questi vent'anni? Se non fosse andata al governo non avrebbe fatto nascere il M5S. Ma andando al governo e facendo quello che ha fatto, sostenendo Berlusconi in tutte le sue campagne, si è sputtanata. La storia è cominciata con Credieuronord ed è arrivata a Belsito. Dall'altra parte…

Quella di Grillo?
Sì, ho la netta sensazione che Grillo tenti di sostituire la Lega, incanalando il dissenso. Grillo sta scoppiando e allora nascono i forconi. Ho l'impressione che nel nostro Paese ci sono questi movimenti di popolo che sorgono in modo onesto, corretto, fino a quando arrivano ad avere un certo consenso. A quel punto decidono − nel caso di Grillo secondo me sono già partiti con questo obiettivo – di incanalare il dissenso, senza però dissentire dai soliti poteri forti.

Quindi non ci sono matrimoni in vista tra grillini e leghisti?
Lo escluderei. La Lega sparirà un po' alla volta, e sparirà anche il M5S, o comunque col tempo verrà ridimensionato; ci vorrà magari qualche anno, ma quello è il destino. Intanto cercano di vivacchiare tutti e due, aiutandosi. Ho dei dubbi che ci siano dei contatti tra le basi dei due movimenti. Potrebbero esserci tra i dirigenti dei due gruppi ma per tenersi su, per sostenersi a vicenda. Pensi che qui a Vicenza Lega e 5 Stelle sono in mano ai figli degli ex politicanti…

© Riproduzione Riservata.