BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SCENARIO/ Ostellino: il patto fascisti-comunisti farà fallire anche Renzi

Matteo Renzi (Infophoto)Matteo Renzi (Infophoto)

Io non voto da trent’anni: non credo in questo Stato, che è nato sbagliato alla fine della seconda guerra mondiale. È uno stato fondamentalmente non liberale nei confronti del quale io esprimo tutte le diffidenze di un liberale.

 

È ottimista o pessimista ?

Nessuno dei due. Nel Paese in cui viviamo qualsiasi governo ha delle difficoltà a sopravvivere al dispotismo burocratico perché la pubblica amministrazione ha una forza che non dovrebbe avere. Ecco, quando si dice che Renzi vuole riformare lo Stato bisognerebbe che lo Stato ci fosse. Ma qui non c’è. De Gaulle lo ha fatto in Francia, perché lì lo Stato c’era. Da noi, invece, ci sono tanti enti e istituzioni in conflitto tra loro, ognuna delle quali persegue i propri interessi.

 

Renzi è destinato a un fallimento quindi?

No, questo no. Dico che incontrerà molte difficoltà perché nel momento in cui proporrà qualche cosa che deve essere realizzato attraverso i decreti attuativi, la Pubblica Amministrazione metterà degli ostacoli a questa realizzazione. Siamo un Paese con una pessima Pa che costa molto e non fa quello che dovrebbe fare. Bisognerebbe dare una bella e sana tagliata a centinaia di migliaia di persone che non fanno niente, spendendo i soldi dello Stato. L’Italia è ha ancora un’ossatura amministrativa fascista sulla quale si è innestata una cultura comunista che ha combinato tutti questi guai.

 

(Fabio Franchini)

© Riproduzione Riservata.