BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CAOS M5S/ Salsi (espulsa): la dittatura di Casaleggio non salva i Pizzarotti

Pubblicazione:domenica 16 marzo 2014

(Infophoto) (Infophoto)

Ma un partito del genere, con tali meccanismi, può essere in grado di governare l’Italia? Un ruolo che presuppone mediazione…

Non esiste la democrazia interna, se non nella misura in cui piccoli gruppi locali si autogestiscono e non pestano i calli a Casaleggio. Visti i presupposti, visto che è gestito da un’azienda che fa marketing e rispondono solo ed esclusivamente alle logiche di mercato, credo (e spero) di no. Io mi auguro che non vada alla guida del Paese. L’eventuale confronto esterno con le altre forze politiche c’è nella misura in cui Casaleggio decide di tenerlo. Se per esempio dice: “noi proponiamo la nostra legge elettorale e non scendiamo a patti con nessuno” c’è poco da fare. Ci sarebbe di mezzo il bene del Paese, ma non è questo, purtroppo, il fine di Casaleggio.

 

Alla manifestazione di oggi si era iscritto anche un esponente del Pd che avrebbe partecipato volentieri alla lezione di Pizzarotti. Non è stato però accettato. Giusto così?

Pizzarotti lo ha ringraziato per l’interessamento e per la stima però non gli sembrava opportuno che partecipasse: mi sembra che sia una risposta congrua. D’altronde è un raduno organizzato per i candidati del Movimento 5 Stelle, mi sembrerebbe fuori luogo che vi partecipasse qualcuno d’esterno. Se io andassi a una riunione del Pd non credo che sarei, giustamente, la benvenuta! Se è un incontro per iscritti, che vadano gli iscritti di quel partito.

 

Oggi Grillo è andato in giro per i cantieri dell’Expo per protestare contro tutti gli interessi dietro l’Esposizione Universale. Però nel maggio 2012 anche consiglieri pentastellati espressero apprezzamento per il progetto “Via d’acqua Expo 2015” (una delle tappe odierne del suo tour).

Mi viene da dire che all’epoca quelle persone erano un bel po’ confuse. Fin dall’inizio, il Movimento 5 Stelle guardò con grande criticità e molto sospetto all’intero progetto, per cui onestamente mi sembra abbastanza strano. Ripeto, saranno stati molto confusi…

 

(Fabio Franchini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.