BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

RENZI-PENSIERO/ Cosa guida le scelte di governo?

Matteo Renzi (Infophoto)Matteo Renzi (Infophoto)

In linea con questo disegno, il sistema bipolare, che uscirà rafforzato dall’approvazione dell’Italicum, renderà Destra e Sinistra due contenitori imprescindibili per la politica italiana. Ma, svincolati dalle loro radici storiche, saranno due contenitori vuoti. E’ lo sradicamente definitivo delle ideologie, si dirà, che hanno continuato ad appesantire la vicenda italiana anche negli ultimi vent’anni. Ma quali saranno gli effetti sistemici di tale sradicamento? Nel bene o nel male, ideologie, tradizioni, culture politiche – seppure sempre più svuotate di sostanza concreta – hanno finora giustificato la pretesa delle élites politiche di orientare la scelte di governo senza subirle. Viceversa, la rottamazione di tali culture è funzionale ad una diversa selezione delle elites politiche. Non a caso, dopo la vittoria di Renzi nel Pd si è svuotato il tradizionale dibattito interno tra le due principali componenti ed è iniziato un riposizionamento generale di leaders e componenti in base ad altri elementi, in primis la leadership renziana. Ma c’ è un interrogativo più profondo che al momento resta senza risposta. Il primato di elites rappresentative di specifiche tradizioni culturali ha accompagnato in passato la pretesa di affermare il primato della politica sull’economia. Tramontato questo tipo di elites, saranno altri input ad orientare le scelte di governo? Dopo il tramonto delle identità politiche che cosa guiderà le scelte di governo?

© Riproduzione Riservata.