BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCENARIO/ Sansonetti: i giudici hanno rimesso in gioco Berlusconi

Silvio Berlusconi (Infophoto) Silvio Berlusconi (Infophoto)

Paradossalmente, è l’antiberlusconismo – compreso quello dei giudici – a tenerlo in vita. Il berlusconismo sarà anche in crisi, ma l’antiberlusconismo è talmente forte che gli fa da assicurazione sulla vita, da rete di salvataggio. Io ho sempre pensato che il suo più grande capolavoro sia stato proprio quello di aver creato questo sentimento che gli fa da armatura. Personalmente non gli fa bene, ma politicamente gli giova eccome.

 

Il futuro di Forza Italia e del centro-destra non è quindi così buio?

È difficile fare previsioni, ma non do certo per scontato che sia finito. In politica esiste la legge dei pieni e vuoti, e il vuoto non è possibile. La destra deve continuare a esistere e non mi sembra francamente che l’operazione del Nuovo Centrodestra di Alfano sia così riuscita. La destra, in Italia, rimane Berlusconi: finché non nasce una nuova destra, lui è in una botte di ferro.

 

Una possibile mossa per rimanere protagonista potrebbe essere il giocarsi la carta delle figlie, Marina o Barbara?

È un’ipotesi che sicuramente è stata valutata. Marina, però, non ha intenzione di entrare in politica. Se poi decidesse di farlo penso che avrebbe anche successo. Barbara è forse più propensa, ma mi sembra troppo giovane e inesperta per un ruolo di questo genere.

 

Renzi gode comunque di un vantaggio su Berlusconi: pensa che cercherà di capitalizzarlo nei prossimi due anni?

Nessun presidente del consiglio tende ad andare alle elezioni anticipate. Difenderà finché potrà il ruolo che ha raggiunto (in maniera clamorosa e inaspettata). Dunque, non penso assolutamente che Renzi, di sua volontà, tenterà di andare alle urne.

 

(Fabio Franchini)

© Riproduzione Riservata.