BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SONDAGGIO/ Pd in testa. M5S al secondo posto, scalzata Forza Italia. Ncd e Lega sotto la soglia del 4.5% (21 marzo 2014)

In vista delle elezioni europee, Sky Tg 24 monitora quotidianamente gli orientamenti dell'opinione pubblica. Ecco i dati della bussola dei sondaggi, tarata sull'Italicum

(Infophoto) (Infophoto)

SONDAGGIO POLITICO: LA SITUAZIONE AD OGGI 21 MARZO 2014 - Sky Tg24 prosegue la sua iniziativa della "Bussola dei sondaggi", che monitora giorno per giorno gli orientamenti dell’opinione pubblica circa i vari schieramenti politici. Il tutto è in vista delle prossime elezioni europee per le quali gli italiani andranno a votare il 25 maggio, primo vero banco di prova il governo. La testata giornalistica dell'emittente satellitare fornisce al pubblico la media di cinque istituti di sondaggi per altrettanti quotidiani e trasmissioni televisive: la IPR per Porta a Porta, la EMG per Tg La7, la IPSOS per Ballarò, DATAMEDIA per Il Tempo e IXÈ per Agorà.

I dati di oggi sono leggermente cambiati rispetto a ieri. In testa alle resta sempre il Partito Democratico di Matteo Renzi, che nella giornata attuale si attesta sul 31,5% ed è quindi in leggera crescita. Ma ecco il primo vero cambiamento: il Movimento Cinque Stelle scalza Forza Italia dal secondo posto. Beppe Grillo e i suoi raggiungono il 22,2% delle preferenze, mentre il partito di Silvio Berlusconi si ferma al 22,1%. Il Nuovo Centrodestra si ferma invece 4,3% dei voti. A seguire la Lega Nord di Matteo Salvini, che si blocca al 4%. Ricordiamo come la soglia di sbarramento prevista dall’Italicum per entrare in Parlamento è del 4,5%.

Neanche oggi, comunque, alcun partito riuscirebbe a raggiungere al primo turno il 37%, che garantirebbe quel premio di maggioranza del 15%. Se si andasse al ballottaggio, la vittoria andrebbe al PD, che alla Camera otterrebbe 321, contro i 149 del Movimento Cinque Stelle e i 148 di Forza Italia. 148. I restanti 12 seggi sarebbero comunque riservati ai partiti delle minoranze provenienti dall'Estero. Se invece, dopo l'eventuale ballottaggio, il Movimento Cinque Stelle riuscisse a prevalere sul Partito Democratico, la distribuzione dei seggi sarebbe ben diversa: 321 parlamentari per il Movimento Cinque Stelle, 175 per il Partito Democratico e 122 per Forza Italia. Inviariati, ovviamente, i dati relativi alle minoranze estere. Mancano poco più di due mesi alle elezioni per il Parlamento Europeo e i dati saranno soggetti a numerose modifiche.

© Riproduzione Riservata.