BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

RUMORS/ Pascale e Rossi foglie di fico, è Fitto il vero "delfino" di Berlusconi

Per LUCIO MALAN (FI) Fitto fino a oggi ha dimostrato di essere un fedelissimo di Cavaliere in tanti anni di militanza e ha le carte in regola per una posizione di rilievo nel partito

Raffaele Fitto (Infophoto)Raffaele Fitto (Infophoto)

“Chi dice che Pascale e Mariarosaria Rossi sono state la rovina di Forza Italia, semplicemente cerca delle scuse per non dover dire esplicitamente che non è d’accordo con Berlusconi. Il Cavaliere continua a prendere tutte le decisioni che contano nel partito e guiderà personalmente la campagna elettorale per le Europee”. A sottolinearlo è il senatore di Forza Italia, Lucio Malan, nel partito dal 1996, dopo l’esordio politico nella Lega nord che lasciò quando si rese conto che Bossi voleva tradire il Cavaliere.

Senatore Malan, che cosa ne pensa del dibattito all’interno di Forza Italia?

Quale dibattito?

Nel partito si parla di divisioni, soprattutto dopo la fuoriuscita del senatore Bonaiuti…

Non definirei la fuoriuscita di Bonaiuti un fatto epocale, di quelli che saranno scritti sui libri di storia (ride, ndr)...

Nel frattempo però ci sono diverse frizioni e Forza Italia sembra avere più anime.

Francamente è qualcosa che ho letto sui giornali, ma di cui non trovo riscontro nella realtà. Poi anche in Forza Italia non tutti sono d’accordo su chi debba essere capolista in una circoscrizione piuttosto che un’altra, ma mi sembra eccessivo parlare di frizioni.

Gianfranco Rotondi ha dichiarato che “la scissione di Forza Italia è vicina”. Lei non è d’accordo con lui?

Non vorrei sembrare omertoso, ma non capisco di che cosa parli Rotondi.

Il ruolo crescente della Pascale e della Rossi sta creando malumori nel partito?

La verità è che c’è stata qualche scelta che qualcuno non condivide, e invece di attribuirla a Berlusconi ne hanno datola colpa a Rossi e Pascale. Peccato però che le scelte in Forza Italia le faccia ancora il Cavaliere. Siccome però non è carino criticare Berlusconi, si finisce per dire che qualcun altro prende le scelte sbagliate al posto suo. Magari ieri le si attribuivano a Bonaiuti o ad Alfano, e oggi si fa lo stesso con la Pascale e con la Rossi.

Raffaele Fitto è un fedelissimo del Cavaliere o sta perseguendo un suo progetto personale?