BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BERLUSCONI & I LAGER/ Cosa c'è dietro la "finta" gaffe del Cavaliere?

Silvio Berlusconi (Infophoto) Silvio Berlusconi (Infophoto)

Berlusconi cerca di derivare l'acqua da questa corrente al proprio mulino: sì all'Europa, però non a guida tedesca. Che, d'altronde, è anche la linea di parte del Pd e di Tsipras. Non può dire no, perché Forza Italia è membro del Ppe e perché il lussemburghese Juncker è anche il suo leader designato quale presidente della Commissione europea. Ma non può dire sì a occhi chiusi, perché insidiato dal M5S e dalla Lega, di cui il suo vecchio ministro Tremonti è diventato la punta di diamante intellettuale anti-euro. Dunque, non una gaffe, ma una consapevole operazione politica, spacciata per un lapsus freudiano. 

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
29/04/2014 - che pena (laura cioni)

Che pena la gaffe, vera o falsa che sia, che pena l'articolo e chi l'ha pubblicato. Solo una nota: magari tra i vecchi c'è anche chi riconosce a Maria Teresa d'Austria di avere amministrato bene il Lombardo-Veneto.