BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

D'AMBROSIO &CO./ Il cronista di Tangentopoli: ecco perché i pm hanno scaricato Di Pietro

Antonio Di Pietro (Infophoto) Antonio Di Pietro (Infophoto)

I secessionisti veneti arrestati: è una boiata pazzesca. È possibile che chi ha un trattore e ci monta su un cannoncino venga accusato di terrorismo, rischiando anni e anni di galera? È pazzesco. Nel frattempo quattro militanti No Tav sono in galera da mesi per aver distrutto un compressore in un cantiere. Con la medesima accusa di terrorismo rischiano trent’anni di carcere. Ma stiamo scherzando? Sono segnali: chiunque cerca di ribellarsi – che sia di destra o sinistra – è tacciato di terrorismo. Questo è fare politica e nessuno dice niente: siamo un Paese di garantisti per sé, i propri amici e il propro partito; quando succede agli altri se ne fregano.

(Fabio Franchini)

© Riproduzione Riservata.