BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SVISTE?/ Nitto Palma (FI): perché il patto sulle riforme non vale per la giustizia?

Per FRANCESCO NITTO PALMA, se si va a toccare il comparto della giustizia senza Forza Italia, ciò andrà a riguardare qualcosa di prioritario e questo non potrà essere privo di conseguenze

Il senatore Francesco Nitto Palma Il senatore Francesco Nitto Palma

“Se si va a toccare il comparto della giustizia senza Forza Italia, ciò andrà a riguardare qualcosa di assolutamente prioritario e questo non potrà essere privo di conseguenze”. Lo rivendica l’ex ministro della Giustizia, Francesco Nitto Palma, senatore di Forza Italia, in un momento particolarmente delicato per Silvio Berlusconi. Giovedì il Cavaliere andrà ai servizi sociali e dovrà chiedere al tribunale di sorveglianza i permessi necessari a garantirgli l’agibilità politica. In questo contesto, l’attuale ministro della Giustizia, Andrea Orlando, ha di fatto escluso un dialogo privilegiato con Forza Italia come è avvenuto sulle riforme istituzionali, sottolineando: “Serve una proposta della maggioranza, poi ci confronteremo con tutti”. Lo stesso patto su Italicum e riforme istituzionali, la sinistra non vuole farlo sulla giustizia. E a un giornalista che gli chiedeva del Cavaliere, il ministro ha risposto: “No, la prego, non mi parli di Berlusconi, Non è possibile che ogni intervista sulla giustizia diventi un’intervista su Berlusconi”.

La mancanza di un accordo tra Renzi e Berlusconi sulla giustizia può fare fallire anche il patto per le riforme?

L’accordo tra Berlusconi e Renzi non prevedeva il comparto giustizia, ma la riforma del Titolo V, del Senato e della legge elettorale. Conseguentemente è fuori dall’accordo. Certo è che la riforma della giustizia è assolutamente necessaria, e in ordine a quest’ultima almeno a parole lo stesso Renzi si è dichiarato favorevole. Di conseguenza è un tema che possiamo affrontare con serenità, e dipenderà poi dai fatti verificare se Renzi vuole realmente effettuare la riforma della giustizia o è solo un bluff.

Il ministro della Giustizia, Orlando, però ha detto: “Per piacere non parlatemi di Berlusconi”…

Il ministro Orlando può dire quello che vuole. Un patto sulla giustizia effettivamente non c’è, dopo di che se qualcuno vuole intervenire sulla giustizia senza il contributo di Forza Italia o addirittura contro di noi, faccia pure e vedremo in Parlamento se passa.

Quali saranno le conseguenze del fatto che qualcuno voglia fare una riforma della giustizia senza o contro Forza Italia?