BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCENARIO/ Feltri: Berlusconi, l'unico modo per salvarsi è "arruolare" Renzi in FI

Silvio Berlusconi (Infophoto) Silvio Berlusconi (Infophoto)

Sicuramente ha un presente e lo dimostrerà il 25 maggio. Numerosi commentatori politici hanno affermato che Renzi avrebbe sbagliato a incontrare Berlusconi, ma io non sono affatto d’accordo.

 

Secondo Brunetta, quello di Renzi per Forza Italia è un abbraccio mortale. E’ davvero così?

Forza Italia è un “dead man walking”, e quindi qualsiasi cosa può rappresentare un abbraccio mortale. Il “bacio della morte” può venire dalla magistratura, da Renzi, dalla stessa classe dirigente del partito di Berlusconi che molte volte si è dimostrata ampiamente inadeguata. Berlusconi non si è mai preoccupato di creare una struttura politica in grado di guidare Forza Italia, tanto è vero che dalle origini del partito a oggi sono cambiati tutti tranne il Cavaliere. Sono molti i problemi di Forza Italia, se Renzi fosse l’unico Berlusconi potrebbe stare abbastanza tranquillo.

 

E’ vero anche il contrario, e cioè che Forza Italia rischia di trascinare Renzi nella “palude”?

Mi sembra molto difficile, in quanto Renzi si trova in una posizione in cui ha veramente tutto da guadagnare. Se fa le riforme il merito è solo suo, se non le fa è perché glielo hanno impedito. L’auspicio è che entro il 25 maggio si approvi l’abolizione del Senato in prima lettura. Se così sarà, gli elettori non daranno certo il merito a Berlusconi che lo ha appoggiato né ad Alfano che è nel suo governo, bensì a Renzi che ha preteso le riforme e le ha attuate come un caterpillar.

 

Berlusconi in 20 anni non è mai riuscito a fare le riforme. Questa volta ci riuscirà insieme a Renzi?

Il problema di Berlusconi è che a riuscirci non sarà lui bensì Renzi. Proprio perché in 20 anni il Cavaliere non è mai riuscito a fare le riforme, nessuno penserà che il merito sia suo. In Italia si discute di riformare il bicameralismo e i poteri del premier dagli anni ‘70, ma in 40 anni nessuno ha fatto niente. Se ora Renzi riesce a fare quanto ha detto, il merito non potrà che essere attribuito a lui. Abbiamo un premier che non era ancora nato quando si incominciava a discutere di queste cose, e ora riesce a completare le riforme in tre mesi. Tutti penseranno che Berlusconi si è messo a ruota di Renzi giusto per arrivare sul podio.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.