BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LE ACCUSE DI GRILLO/ Il giurista: Parlamento illegittimo? Un "golpe" necessario

Pubblicazione:giovedì 1 maggio 2014

Giorgio Napolitano (Infophoto) Giorgio Napolitano (Infophoto)

Hanno vinto in Cassazione e non potranno che vincere anche in Corte d'appello. 

"Si prosegue come si è detto, no news, non c'è pezzo" ha detto ieri Renzi ai giornalisti. Il premier può andare avanti tranquillo?
Può andare avanti tranquillo, ma agisce non più come presidente del Consiglio legittimato dal Parlamento bensì come risolutore di una crisi di fatto. Lui e Napolitano diventano − anzi, sono già − i decisori di una situazione di crisi in cui la legittimazione opera di fatto e non secondo regole di legalità. Se nel prossimo futuro l'ordine si consolida e se gli atti prodotti (riforme costituzionale, legge elettorale, ecc.) sono efficaci, la carenza di legalità concretamente si sana. 

Quindi…
Siamo in uno stato d'eccezione in cui subentra un soggetto esterno che, per risolvere la crisi, impone determinate regole che consentono di uscire dallo stato d'eccezione e ripristinare la legalità dell'ordinamento.

Insomma, saremmo tranquillamente fuori dalla normalità. Non le pare esagerato?
Ma è così. Non vede che Renzi, qualunque cosa proponga, riscuote un ampio consenso?

(Federico Ferraù)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.