BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELEZIONI ANTICIPATE?/ Minzolini (FI): Renzi le minaccia, ma non ci crede nessuno

Pubblicazione:mercoledì 14 maggio 2014 - Ultimo aggiornamento:mercoledì 14 maggio 2014, 8.38

Matteo Renzi (Infophoto) Matteo Renzi (Infophoto)

In primo luogo dal fatto che Renzi ha tentato di compiere una grande operazione, quella che lui ha chiamato “Rivoluzione”, senza essere partito da una legittimazione popolare. Solo il voto gli avrebbe potuto dare la forza di cui aveva bisogno per fare le riforme. In secondo luogo, la logica del rilancio a parole in un momento di grande crisi e nei confronti di un Paese stressato di certo non aiuta.

 

Intanto l’ex segretario del Tesoro Usa, Timothy Geitner, ha affermato che nel 2011 funzionari Ue chiesero all’America di fare cadere il governo Berlusconi. Lei che cosa ne pensa di questa ipotesi?

E’ una rivelazione che dovrebbe scandalizzare tutti, non solo il centrodestra ma anche lo stesso centrosinistra. Negli ultimi mesi del governo Berlusconi si capiva che da parte della Germania, soprattutto per il tipo di politica che perseguiva, c’era sempre più il tentativo di innescare un conflitto, in quanto Berlino si poneva in una posizione da avversaria nei nostri confronti. Se oggi mettiamo insieme quanto affermano Friedman, Zapatero e l’ex segretario del Tesoro Usa, Geitner, ci si accorge che nel 2011 c’è stata una grande battaglia contro il nostro Paese. La posta in gioco era chi dovesse pagare la crisi, proprio per la grande esposizione delle banche tedesche ma soprattutto francesi nei confronti della Grecia e della Spagna. Alla fine di questa vicenda l’Italia ha pagato la crisi per conto di questi Paesi, e l’ostacolo che c’era in questa operazione era il governo Berlusconi.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
14/05/2014 - Ma quale minaccia...tutti contro tutti. (claudia mazzola)

Ma perchè, qualsiasi Presidente del Consiglio sta al Governo, non va bene mai a nessuno?